Mariaelena Mondelli     


Divoratori di libri

PROTOTIPO
Dialogo tra un libraio e un lettore in incognito
"Dovrei regalare un bel libro ad una persona che ama molto leggere".

"Bene, che genere letterario predilige?"

"Ah, legge di tutto, romanzi storici, gialli, narrativa italiana e straniera, di oggi, ma anche del '900, saggistica, specie l'attualità, storie vere e storie d'amore. Escluderei solo il fantasy e la fantascienza".

"Sa dirmi se ultimamente preferisce orientarsi su qualche argomento specifico?"

"Beh, dipende molto da come si sente..."

    Dopo questa frase lasciata un po' in sospeso il libraio, cominciando a sospettare che il cliente stia in realtà cercando un libro per sé, procede tastando il terreno con una proposta volutamente generica: "Visto che stiamo evidentemente parlando di un intenditore che i libri li divora e visto che non possiamo correre il rischio di fare una scelta sbagliata, direi di concentrarci su un bel libro di narrativa, scritto bene, con un intreccio coinvolgente e una trama intrigante".

"Ottima idea, e se ci fosse anche qualcosa che faccia riflettere sul rapporto di coppia sarebbe perfetto".

    Individuato il genere, svelato l'ingrediente segreto. Non resta che servire il romanzo giusto.